Le date si riferiscono al giorno di inserimento delle notizie.
Home>News
Ricerca News
Nalle Hukkataival ripete Hazel Grace 8C
(03/10/2018)

Prima ripetizione di "Hazel Grace" per Nalle Hukkataival. Il passaggio era stato aperto da Giuliano Cameroni nel 2017 al Gottardo e valutato 8C.

"Hazel Grace - rad 8C boulder in Gottardo opened by @giuliano_cameroni and first tried by @dave_graham_ back in the day"
Secondo 8B+ per Mile Heyden con New Base Line
(25/09/2018)

A Magic Wood Mile Heyden riesce a risolvere un blocco icona dell'area: "New Base Line". Si tratta del suo secondo 8B+.

"Falling 3 times at the final jug of this incredibly breathtaking line was one of the most frustrating thing I've ever experienced in bouldering but persistence paid off"
Collezione E9 Fall Winter 2018
(24/09/2018)

E9 Fall Winter Collection 2018
Sono passati ormai 20 anni dal 1998, quando E9 nasceva e iniziava a produrre i propri capi.
Ora su e9planet.com è disponibile la nuova collezione Fall Winter 2018 !

Trovate E9 anche su Facebook, Tumblr, Twitter, Instagram, Pinterest e YouTube!
World Championship 2018 - Innsbruck (AUT)
(15/09/2018)

Jongwon Chon - Kai Harada - Gregor Vezonik
World Championship 2018 - Innsbruck (AUT)
Foto © Sytse van Slooten
World Championship 2018 a Innsbruck (AUT)

Due diciannoveni protagonisti al Campionato del Mondo di Boulder: la slovena Janja Garnbret e il giapponese Kai Harada.

Donne:
Janja Garnbret si prende la rivincita dopo il secondo posto in Lead e si aggiudica la gara davanti ad Akiyo Noguchi e Stasa Gejo.
Quattro blocchi molto impegnativi e spettacolari, sui quali solo le prime due atlete riescono a chiudere due top (tre blocchi risolti in totale). Un top per Stasa Gejo e nessuno per le altre tre finaliste.

Uomini:
La gara resta aperta fino all'ultimo blocco, che viene risolto flash da Kai Harada, assegnandogli matematicamente la vittoria. Alla fine sarà l'unico a salire 4 passaggi, due dei quali flash.
La sfida per il secondo posto è tra Gregor Vezonik e Jongwon Chon. Chiudono entrambi con 3 top e 4 zone ma la spunta il coreano per minor numero di tentativi sulle zone.

Photo Gallery


Podio Uomini

1) Kai Harada (JPN)
2) Jongwon Chon (KOR)
3) Gregor Vezonik (SLO)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Stasa Gejo (SRB)
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Parzival: nuovo 8C per Dave Graham a Rocklands
(09/09/2018)

"Parzival": ancora un altro 8C aperto da Dave Graham, questa volta nell'area di Rocklands.
Un'incredibile linea che si sviluppa du un grande blocco sospeso, incastrato in un canyon.

"After the initial beta hunting sessions had ensued, it was quite clear it was gonna not be easy to conquer this beast. Super technical yet fierce in its nature, this thing is a crazy mix of power-resistance climbing, body position, memory, kneebars and yes; blind toe-hooking !!!"

Il video sulla sua pagina Instagram.
World Cup 2018 - Settima prova a Munich (GER)
(25/08/2018)

Akiyo Noguchi - Miho Nonaka - Fanny Gibert
World Cup 2018 - Munich (GER)
Foto © Sytse van Slooten
Settima ed ultima prova della World Cup 2018 a Munich (GER).

Incertezza fino alla fine per l'assegnazione del titolo della World Cup 2018, soprattutto in campo femminile dove la giapponese Miho Nonaka prevale per soli 5 punti sulla connazionale Akiyo Noguchi. Terza la francese Fanny Gibert (quarta in questa gara).
Tra gli uomini la vittoria è per Jernej Kruder davanti a Tomoa Narasaki, che in questa ultima prova non riesce a qualificarsi per la finale. Un giapponese anche sul terzo gradino del podio con Rei Sugimoto.

Entrambi i podi vengono monopolizzati dalle due squadre più rappresentative della stagione: doppia vittoria per la Slovenia, seguita dal Giappone, che però domina nettamente la classifica generale per nazioni con 2269 punti, proprio davanti agli sloveni (1344 pt) e ai francesi (823 pt).

La gara:

Due blocchi risolti per i primi tre classificati. La spunta per una zona in più Gregor Vezonik, rivelazione della stagione. Lo seguono il connazionale Jernej Kruder, assicurandosi il titolo, e l'austriaco Jakob Schubert che oltre ai grandi risultati nella Lead si conferma altamente performante anche in Boulder.

Grande equilibrio anche per il podio femminile con tutti i blocchi risolti dalle prime tre, le quali sembra viaggino ad un'altra velocità rispetto alle altre finaliste che riescono a chiuderne solo uno o addirittura nessuno. Perfetta la prova di Janja Garnbret che sale flash tutti i passaggi. Per pochi tentativi di differenza la giovane Miho Nonaka supera la veterana Akiyo Noguchi, aggiudicandosi la World Cup 2018.

Un breve riassunto della gara su IFSC

Gli italiani:
Gabriele Moroni è 18° e si classifica all' 11° posto generale, con la grande soddisfazione per la vittoria nella prova di Hachioji (Tokio).
Marcello Bombardi 23°, Michael Piccolruaz 39°, Stefan Scarperi 51°.
Tra le donne Andrea Ebner al 51° posto.


Photo Gallery


Podio Uomini

1) Gregor Vezonik (SLO)
2) Jernej Kruder (SLO)
3) Jakob Schubert (AUT)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Miho Nonaka (JPN)
3) Akiyo Noguchi (JPN)

Classifica Finale World Cup 2018
Podio Uomini

1) Jernej Kruder (SLO) 442 pt.
2) Tomoa Narasaki (JPN) 400 pt.
3) Rei Sugimoto (JPN) 334 pt.
Podio Donne

1) Miho Nonaka (JPN) 500 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 495 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 320 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Laura Rogora campionessa del Mondo Boulder Youth A a Mosca
(18/08/2018)

Laura Rogora
World Championship 2018 - Moscow (RUS)
Foto © Eddie Fowke
Un sogno che diventa realtà: Laura Rogora vince il Campionato del Mondo Boulder categoria Youth A a Mosca.
Unica tra le finaliste a chiudere due boulders, per giunta salendoli entrambi flash. Una dimostrazione di grinta e tenacia che vale la vittoria di questo Mondiale.

Photo Gallery

"E' ancora difficile realizzare quello che è successo ieri... Ho sempre sognato di diventare campionessa del mondo ma questo obiettivo sembrava ancora troppo lontano, specialmente nel boulder ma ieri, prima dell'ultimo blocco ho capito che ciò sarebbe stato possibile e questo mi ha dato la giusta concentrazione e motivazione per salire flash la placca. Descrivere cosa ho provato quando ho raggiunto la presa del top è impossibile. Posso solo dire che è stato stupendo.
Un grande ringraziamento a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questi anni."
Campionati Mondiali Giovanili - Mosca 2018
(18/08/2018)

Lucka Rakovec - Laura Rogora - Futaba Ito
World Championship 2018 - Moscow (RUS)
Foto © Eddie Fowke
Grande soddisfazione per la squadra italiana per l'oro vinto da Laura Rogora nel boulder categoria Youth A.
Da segnalare anche il 4° posto di Matteo Manzoni tra gli Junior.
Per pochissimo fuori dalle finali, al 7° posto, Filip Schenk, Davide Marco Colombo e Camilla Moroni.

Photo Gallery

I risultati delle varie categorie:


- F Junior

1) Hannah Slaney (GBR)
2) Urska Repusic (SLO)
3) Vita Lukan (SLO)

Atlete italiane: Giorgia Tesio 13, Giulia Medici 21

- M Junior

1) Meichi Narasaki (JPN)
2) Yannik Flohé (GER)
3) Kai Harada (JPN)

Atleti italiani: bel piazzamento per Matteo Manzoni al 4° posto, Filip Schenk 7°, per un soffio fuori dalla finale. Pietro Biagini 25° e David Oberprantach 43°



- F Youth A

1) Laura Rogora (ITA)
2) Lucka Rakovec (SLO)
3) Futaba Ito (JPN)

Manca di pochissimo la finale Camilla Moroni con il 7° posto, seguono Miriam Fogu e Olimpia Ariani, entrambe al 18°

- M Youth A

1) Sam Avezou (FRA)
2) Eneko Carretero Cruz (ESP)
3) Nathan Martin (FRA)

Atleti italiani:
Anche per Davide Marco Colombo, 7°, la finale sfugge per un soffio. Matteo Baschieri 12°



- M Youth B

Rei Kawamata (JPN)
Thomas Podolan (AUT)
Ryoei Nukui (JPN)

Atleti italiani: Andrea Zappini 23°, Emanuele Quaglia 35°, Giorgio Tomatis 37°

- F Youth B

Natsuki Tani (JPN)
Naile Meignan (FRA)
Hana Kudo (JPN)

Le italiane: Adelaide D’Addario 17 e Beatrice Colli 49
Niccolò Ceria torna a Castle Hill
(13/08/2018)

Dopo il viaggio in Nuova Zelanda nel 2016, la primavera scorsa Niccolò Ceria ha fatto ritorno sugli incredibili blocchi di Castle Hill.
Un posto magico con linee uniche e arrampicata molto complessa da padroneggiare.
Anche l'ambiente arrampicatorio del luogo è completamente differente, con grande rispetto per la roccia e per la natura. La piccola comunità di climbers locali segue etica rigorosa e un rapporto con i passaggi da risolvere molto più armonioso e sereno che da noi, dove la performance a tutti i costi ormai sembra prevalere.

Oltre a ripetere difficili boulders, Niccolò ci regala anche qualche qualche prima salita.
Ecco alcuni dei passaggi da lui risolti:
"Fatal Flaw" 8B
"Franco Colombu" 8A FA
"Gisele Bundchen" 8A FA
"Leviathan" 7C
"Mortality Sequence" 8A
"Pathological Liar" 8A FA
"Trifecta Middle" 8B

Una piccola gallery con le belle foto scattate da Tom Hoyle e Stuart Kurth.

Photo Gallery

Per approfondire, il racconto del viaggio su Up-Climbing, con una bella intervista: Un boulderista in viaggio nella Terra di Mezzo!
Pagine
1 2 3 4 5 6 ...
E9
Samsara
King Rock
Kinobi
Il Risuolatore
Wild Climb
Varazze The Core Training Finale Climb