Le date si riferiscono al giorno di inserimento delle notizie.
Home>News
Ricerca News
World Cup 2019 - Sesta e ultima prova a Vail (USA)
(11/06/2019)

Akiyo Noguchi - Janja Garnbret - Fanny Gibert
World Cup - Vail 2019
Foto © video screenshot
Sesta e ultima prova della World Cup 2019 a Vail (USA).

Mentre era già certo il nome della vincitrice della classifica generale femminile, in campo maschile si è dovuto attendere fino all’ultimo passaggio per decretare il vincitore.
Janja Garnbret si era infatti già assicurata il titolo con cinque primi posti nelle precedenti cinque gare. Vincendo anche a Vail pone una pietra miliare nella storia delle competizioni di Bouldering, stabilendo un nuovo primato assoluto: 6 vittorie su 6 prove.
Tra gli uomini invece la lotta era ancora aperta, con Adam Ondra provvisoriamente in testa con soli 24 punti di vantaggio su Tomoa Narasaki. Come nella gara di Monaco però Adam non riesce raggiungere neppure la Zona su uno dei quattro passaggi. Con 2 Top e 3 zone ottiene soltanto il quinto posto e Tomoa, giunto secondo, riesce a superarlo in classifica con 5 punti di vantaggio, aggiudicandosi così la Coppa del Mondo 2019.

Uomini:
Protagonista della competizione è il giapponese Yoshiyuki Ogata, in grande forma e unico a riuscire a chiudere tutti i quattro passaggi, seguito, con tre blocchi risolti, dal connazionale Tomoa Narasaki e un ritrovato Jongwon Chon, che guadagna il terzo gradino del podio.
Per Yoshiyuki la vittoria in questa prova frutta anche un terzo posto nella classifica generale.

Donne:
Nella semifinale e nei primi blocchi della gara Janja Garnbret appare un po’ sotto gli standard abituali ma negli ultimi due passaggi riesce a cambiare marcia, risolvendo addirittura flash il boulder finale, riuscito fino a quel momento solo a Akiyo Noguchi, che si piazza seconda davanti a Fanny Gibert. Essendo ormai ininfluente ai fini della classifica il piazzamento della slovena, il duello atteso era proprio quello tra la giapponese e la francese, per la conquista dell’argento nella classifica Overall.

Le foto del podio: Photo Gallery

Solo due azzurri in gara tra gli uomini: Michael Piccolruaz 33°, Marcello Bombardi 37°.

Per le italiane bella prestazione per Laura Rogora, giunta all’ 8 posto. Purtroppo fuori dalla finale per pochissimo. Infatti ben 3 atlete vi accedono con lo stesso punteggio (2 Top e 4 zone) ma minor numero di tentativi.


Podio Uomini

1) Yoshiyuki Ogata (JPN)
2) Tomoa Narasaki (JPN)
3) Jongwon Chon (KOR)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Fanny Gibert (FRA)

Classifica Finale World Cup 2019
Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN) 340 pt.
2) Adam Ondra (CZE) 335 pt.
3) Yoshiyuki Ogata (JPN) 264 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 500 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 320 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 308 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Daniel Woods su La Rustica 8C
(01/06/2019)

Daniel Woods ripete "La Rustica", un 8C aperto da James Webb nel 2013 in Val Bavona.
Inizialmente venne valutata 8B+ ma Nalle Hukkataival, in occasione della prima ripetizione, propose l'upgrade a 8C.

Photo Gallery

Il video sul Canale YouTube di Mellow.


(da Mellow)
Video: first ascent di Primitivo, 8C, in Val Bavona
(23/05/2019)

La prima salita di "Primitivo" 8C in Val Bavona ad opera di James Webb, seguito da Giuliano Cameroni.
Isabelle Faus viene a capo della versione con partenza in piedi: "Primitivo Stand", 8B.

Il video sul Canale YouTube di Mellow.

(da Mellow)
Pietro Biagini a Fontainebleau, Varazze e Gressoney
(22/05/2019)

Alcuni bei blocchi per Pietro Biagini in queste recenti vacanze pasquali.

A Fontainebleau risolve "Gourmandise" 8A+, "L'Apparemment" 8A, "Atresie" 8A e "Le Toit du Gréau" 8A.

A Varazze ripete "Terminator", ostico e poco ripetuto 8A.

Infine a Champorcher alcune belle e impegnative salite: "Murano" 8B, "Idea 92" 8A+ e "Via la pepita dal naso" 8A.

Photo Gallery

I video e le foto sulla sua pagina Instagram.
Martin Keller apre il sit-start di Ninja Skills
(21/05/2019)

Nel 2009 Nalle Hukkataival apriva "Ninja Skills", spettacolare passaggio situato nell'area di Sobrio, in Svizzera.
A dieci anni di distanza Martin Keller riesce nella prima salita della versione con partenza da seduti: "Ninja Skills (sit-start)", proponendo il grado di 8C/8C+.

Photo Gallery

Oltre 150 sessioni (anche notturne) nell'arco di tre anni per venirne a capo, un percorso raccontato nel video sul Canale YouTube di MoonClimbing.
Maggiori dettagli sul suo blog: martinkeller.blogspot.com.



Solo una settimana prima, a Cresciano aveva ripetuto "The Story of Two Worlds Low Start", 8C.
World Cup 2019 - Quinta prova a Munich (GER)
(20/05/2019)

Adam Ondra - Jakob Schubert - Jan Hojer
World Cup - Munich 2019
Foto © video screenshot
Quinta prova della World Cup 2019 a Munich (GER).

Gran parte della squadra nipponica assente per l'imminente Campionato Giapponese. Ne approfitta la Slovenia, soprattutto in campo femminile con ben tre atlete in finale. Proprio una di queste, Janja Garnbret, prosegue la sua marcia come un rullo compressore con la quinta vittoria consecutiva, aggiudicandosi ormai matematicamente il titolo della World Cup 2019.
Molto più equilibrata la classifica generale maschile, con Adam Ondra nuovamente in testa. Da notare che, tra gli uomini, finora nessun atleta è riuscito a vincere più di una prova.

Buon risultato per i due neo campioni italiani, Camilla Moroni e Michael Piccolruaz, che riescono entrambi ad entrare in semifinale e mancano di poco l'ingresso in finale, rispettivamente con 8° e 9° posto.

Uomini:
Vittoria inaspettata per Jakob Schubert, in una gara dominata da Adam Ondra che risolve agevolmente i primi tre blocchi ma nell'ultimo passaggio non riesce a raggiungere neppure la zona. Terza piazza per l'atleta 'di casa' Jan Hojer che non riesce a bissare la vittoria dell'anno precedente ma guadagna comunque il podio.

Donne:
Impressionante Janja Garnbret che nelle semifinali sembra essere davvero su un altro pianeta.
In finale Fanny Gibert le tiene testa fino alla fine ma deve cederle la vittoria per differenza di tentativi. Un sorprendente terzo posto per la slovena Mia Krampl che combatte fino alla fine, nonostante un'infortunio al ginocchio occorsole durante la semifinale.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Michael Piccolruaz 9°, Marcello Bombardi 41°, Stefano Ghisolfi 57°, Ludovico Fossali 94°.

Le donne: Camilla Moroni all' 8° posto, Martina Zanetti al 41°, Laura Rogora, al 43°, Giulia Medici 49° e Anna Borella al 55°


Podio Uomini

1) Jakob Schubert (AUT)
2) Adam Ondra (CZE)
3) Jan Hojer (GER)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Fanny Gibert (FRA)
3) Mia Krampl (SLO)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Adam Ondra (CZE) 284 pt.
2) Tomoa Narasaki (JPN) 260 pt.
3) Alexey Rubtsov (RUS) 214 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 500 pt.
2) Fanny Gibert (FRA) 268 pt.
3) Akiyo Noguchi (JPN) 240 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Ancora 8B per Caroline Sinno
(15/05/2019)

Ancora un 8B a Fontainebleau per Caroline Sinno ma questa volta (a differenza dei precedenti tre, di tipologia traverso) quello che lei stessa definisce il suo primo 8B bloc: "L'Insoutenable légèreté de l'autre".
Il passaggio, aperto da Sébastien Frigault, venne ripetuto, dopo la rottura di un appiglio, nel 2009 da Nalle Hukkataival. Successivamente si ruppe un’altra presa. Caroline è la prima a risolverlo dopo quest’ultima rottura, realizzando così la prima salita della versione attuale.

Alcuni giorni dopo ha la meglio anche su "La Valse aux Adieux", un 8B traverso di Jean-Pierre Bouvier.

Photo Gallery

Caroline ritiene che l'utilizzo o meno della valutazione 'traverso' possa essere ingannevole in quanto alcuni traversi sono molto più corti ed intensi di alcuni blocchi che comportano parecchi movimenti.

"I think trav grades are irrelevant. They only exist here (pretty much) and don’t describe anything very meaningful. It’s irrelevant to call it a trav when you have less moves than in a “standard” boulder problem. In other countries they empile boulder problems and don’t call them travs. Like the Automator for example which is 2 V10 linked together. Anything long is called wheel of something and is graded accordingly to difficulty, number of mouvs, ... "
E9 CleanCrags Days Fotocontest
(12/05/2019)

E9 CleanCrag Days
Una bella iniziativa di E9 che lancia il CleanCrags Days Fotocontest.
Tutte le info su Instagram e Facebook

Photo Gallery

Il Video su Instagram con Oriane Bertone, Muriel Sarkany, Fred Nicole, Giorgia Tesio, Valdo Chilese e Simone Raina.

"Pianeta Terra chiama Pianeta E9!
Ciao a tutti, Climber (e non!) Oggi lanciamo una piccola iniziativa per tutti quelli che come noi amano divertirsi tra i sassi o sulle pareti più grandi.
Obiettivo, sensibilizzare la comunità al rispetto delle aree di scalata e della natura!
Oggi se ne parla molto, ma attenti a non far confusione: la tutela dell’ambiente NON E’ UNA MODA, proteggere gli spazi che come esseri umani invadiamo NON E’ UNA TENDENZA. Rispettare la natura è un nostro DOVERE! È dalle piccole azioni che ci si allena ai grandi cambiamenti.
E allora, contribuisci con poco a mantenere pulite le aree che frequenti, servono solo… le tue mani!
Dal 12 al 19 maggio ti sfidiamo a fare del tuo meglio! Raccogli quanta più sporcizia trovi nelle falesie o tra i blocchi, fatti una bella foto (ma davvero bella!) e postala su Instagram geolocalizzandoti e taggando #E9cleancragdays.
Le migliori 3 foto saranno premiate con prodotti E9!
Tu ci metti la faccia, noi i nostri valori e i nostri premi!
Listen to the Nature, Preserve the Planet!"
Mishka Ishi ripete Byaku-dou 8C
(08/05/2019)

Seconda ripetizione di "Byaku-dou" ad opera della giovanissima giapponese Mishka Ishi (13 anni).
Il blocco, che percorre un tetto con una sequenza di circa 25 movimenti, era stato aperto nel 2003 da Dai Koyamada nell'area di Horai, in Giappone, e valutato 8C. Fino ad ora era stato ripetuto solamente da Motochika Nagao, nel 2015.

Photo Gallery

Mishka ha iniziato ad arrampicare all'età di 6 anni. Prima di oggi aveva già risolto alcuni passaggi di 8B e un 8B+: "Nyu-Metsu". E' la seconda ragazza ad aver risolto un 8C, dopo Ashima Shiraishi con "Horizon" all'età di 14 anni.

"I have no trainer. I think and act by myself. It is so much fun but there is always someone who takes me to the rock and he is Jun Shibanuma. He travels to all parts of the globe and he is a wonderful climber. He talks about the rocks in the world and to tell the truth I had him interpret for me. I am learning English".

Il video di Motochika Nagao sul suo Canale YouTube.

World Cup 2019 - Quarta prova a Wujiang (CHN)
(05/05/2019)

Akiyo Noguchi - Janja Garnbret - Ai Mori
World Cup - Wujiang 2019
Foto © video screenshot
Quarta prova della World Cup 2019 a Wujiang (CHN).

Come di consueto la nazionale giapponese riesce ad entrare in finale con un ingente numero di atleti (7 su 12), con un primo posto e un totale di 4 presenze sul podio.
Primo passo falso per Adam Ondra che si classifica 14° e deve cedere il comando della classifica generale. In campo femminile invece resta più che stabile la leadership di Janja Garnbret che di questo passo sembra porre una seria ipoteca sul titolo.

Uomini:
Prima vittoria della stagione per Tomoa Narasaki. Con il suo abituale stile super dinamico ha la meglio sul connazionale Kai Harada che, nonostante la rimonta sul blocco finale, impiega più tentativi per risolvere i tre boulders saliti. Al terzo posto l'austriaco Jakob Schubert, con un solo passaggio risolto.

Donne:
Janja Garnbret domina ampiamente la gara risolvendo tutti i blocchi (tre flash). Ancora un podio per Akiyo Noguchi che si classifica al secondo posto. La segue la giovanissima connazionale Ai Mori (15 anni), anche lei con tre blocchi ma maggior numero di tentativi.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Michael Piccolruaz 25°, di poco fuori dalle semifinali, Marcello Bombardi 47°, Stefano Ghisolfi 49°, Francesco Vettorata 73°, Ludovico Fossali 75°.

Per le donne troviamo Laura Rogora, al 33° posto.


Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN)
2) Kai Harada (JPN)
3) Jakob Schubert (AUT)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Ai Mori (JPN)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN) 260 pt.
2) Adam Ondra (CZE) 204 pt.
3) Kokoro Fujii (JPN) 190 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 400 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 240 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 188 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Pagine
1 2 3 4 5 6 ...
E9
Samsara
King Rock
Kinobi
Il Risuolatore
Wild Climb
Varazze The Core Training Finale Climb