Questa pagina raccoglie solo alcuni degli eventi
relativi alle gare o i raduni di bouldering.

Per informazioni dettagliate sul panorama delle competizioni
visitate il sito di Federclimb
Home>Gare
Ricerca Gare
World Cup 2019 - Sesta e ultima prova a Vail (USA)
(11/06/2019)

Akiyo Noguchi - Janja Garnbret - Fanny Gibert
World Cup - Vail 2019
Foto © video screenshot
Sesta e ultima prova della World Cup 2019 a Vail (USA).

Mentre era già certo il nome della vincitrice della classifica generale femminile, in campo maschile si è dovuto attendere fino all’ultimo passaggio per decretare il vincitore.
Janja Garnbret si era infatti già assicurata il titolo con cinque primi posti nelle precedenti cinque gare. Vincendo anche a Vail pone una pietra miliare nella storia delle competizioni di Bouldering, stabilendo un nuovo primato assoluto: 6 vittorie su 6 prove.
Tra gli uomini invece la lotta era ancora aperta, con Adam Ondra provvisoriamente in testa con soli 24 punti di vantaggio su Tomoa Narasaki. Come nella gara di Monaco però Adam non riesce raggiungere neppure la Zona su uno dei quattro passaggi. Con 2 Top e 3 zone ottiene soltanto il quinto posto e Tomoa, giunto secondo, riesce a superarlo in classifica con 5 punti di vantaggio, aggiudicandosi così la Coppa del Mondo 2019.

Uomini:
Protagonista della competizione è il giapponese Yoshiyuki Ogata, in grande forma e unico a riuscire a chiudere tutti i quattro passaggi, seguito, con tre blocchi risolti, dal connazionale Tomoa Narasaki e un ritrovato Jongwon Chon, che guadagna il terzo gradino del podio.
Per Yoshiyuki la vittoria in questa prova frutta anche un terzo posto nella classifica generale.

Donne:
Nella semifinale e nei primi blocchi della gara Janja Garnbret appare un po’ sotto gli standard abituali ma negli ultimi due passaggi riesce a cambiare marcia, risolvendo addirittura flash il boulder finale, riuscito fino a quel momento solo a Akiyo Noguchi, che si piazza seconda davanti a Fanny Gibert. Essendo ormai ininfluente ai fini della classifica il piazzamento della slovena, il duello atteso era proprio quello tra la giapponese e la francese, per la conquista dell’argento nella classifica Overall.

Le foto del podio: Photo Gallery

Solo due azzurri in gara tra gli uomini: Michael Piccolruaz 33°, Marcello Bombardi 37°.

Per le italiane bella prestazione per Laura Rogora, giunta all’ 8 posto. Purtroppo fuori dalla finale per pochissimo. Infatti ben 3 atlete vi accedono con lo stesso punteggio (2 Top e 4 zone) ma minor numero di tentativi.


Podio Uomini

1) Yoshiyuki Ogata (JPN)
2) Tomoa Narasaki (JPN)
3) Jongwon Chon (KOR)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Fanny Gibert (FRA)

Classifica Finale World Cup 2019
Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN) 340 pt.
2) Adam Ondra (CZE) 335 pt.
3) Yoshiyuki Ogata (JPN) 264 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 500 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 320 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 308 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Cup 2019 - Quinta prova a Munich (GER)
(20/05/2019)

Adam Ondra - Jakob Schubert - Jan Hojer
World Cup - Munich 2019
Foto © video screenshot
Quinta prova della World Cup 2019 a Munich (GER).

Gran parte della squadra nipponica assente per l'imminente Campionato Giapponese. Ne approfitta la Slovenia, soprattutto in campo femminile con ben tre atlete in finale. Proprio una di queste, Janja Garnbret, prosegue la sua marcia come un rullo compressore con la quinta vittoria consecutiva, aggiudicandosi ormai matematicamente il titolo della World Cup 2019.
Molto più equilibrata la classifica generale maschile, con Adam Ondra nuovamente in testa. Da notare che, tra gli uomini, finora nessun atleta è riuscito a vincere più di una prova.

Buon risultato per i due neo campioni italiani, Camilla Moroni e Michael Piccolruaz, che riescono entrambi ad entrare in semifinale e mancano di poco l'ingresso in finale, rispettivamente con 8° e 9° posto.

Uomini:
Vittoria inaspettata per Jakob Schubert, in una gara dominata da Adam Ondra che risolve agevolmente i primi tre blocchi ma nell'ultimo passaggio non riesce a raggiungere neppure la zona. Terza piazza per l'atleta 'di casa' Jan Hojer che non riesce a bissare la vittoria dell'anno precedente ma guadagna comunque il podio.

Donne:
Impressionante Janja Garnbret che nelle semifinali sembra essere davvero su un altro pianeta.
In finale Fanny Gibert le tiene testa fino alla fine ma deve cederle la vittoria per differenza di tentativi. Un sorprendente terzo posto per la slovena Mia Krampl che combatte fino alla fine, nonostante un'infortunio al ginocchio occorsole durante la semifinale.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Michael Piccolruaz 9°, Marcello Bombardi 41°, Stefano Ghisolfi 57°, Ludovico Fossali 94°.

Le donne: Camilla Moroni all' 8° posto, Martina Zanetti al 41°, Laura Rogora, al 43°, Giulia Medici 49° e Anna Borella al 55°


Podio Uomini

1) Jakob Schubert (AUT)
2) Adam Ondra (CZE)
3) Jan Hojer (GER)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Fanny Gibert (FRA)
3) Mia Krampl (SLO)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Adam Ondra (CZE) 284 pt.
2) Tomoa Narasaki (JPN) 260 pt.
3) Alexey Rubtsov (RUS) 214 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 500 pt.
2) Fanny Gibert (FRA) 268 pt.
3) Akiyo Noguchi (JPN) 240 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Cup 2019 - Quarta prova a Wujiang (CHN)
(05/05/2019)

Akiyo Noguchi - Janja Garnbret - Ai Mori
World Cup - Wujiang 2019
Foto © video screenshot
Quarta prova della World Cup 2019 a Wujiang (CHN).

Come di consueto la nazionale giapponese riesce ad entrare in finale con un ingente numero di atleti (7 su 12), con un primo posto e un totale di 4 presenze sul podio.
Primo passo falso per Adam Ondra che si classifica 14° e deve cedere il comando della classifica generale. In campo femminile invece resta più che stabile la leadership di Janja Garnbret che di questo passo sembra porre una seria ipoteca sul titolo.

Uomini:
Prima vittoria della stagione per Tomoa Narasaki. Con il suo abituale stile super dinamico ha la meglio sul connazionale Kai Harada che, nonostante la rimonta sul blocco finale, impiega più tentativi per risolvere i tre boulders saliti. Al terzo posto l'austriaco Jakob Schubert, con un solo passaggio risolto.

Donne:
Janja Garnbret domina ampiamente la gara risolvendo tutti i blocchi (tre flash). Ancora un podio per Akiyo Noguchi che si classifica al secondo posto. La segue la giovanissima connazionale Ai Mori (15 anni), anche lei con tre blocchi ma maggior numero di tentativi.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Michael Piccolruaz 25°, di poco fuori dalle semifinali, Marcello Bombardi 47°, Stefano Ghisolfi 49°, Francesco Vettorata 73°, Ludovico Fossali 75°.

Per le donne troviamo Laura Rogora, al 33° posto.


Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN)
2) Kai Harada (JPN)
3) Jakob Schubert (AUT)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Ai Mori (JPN)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Tomoa Narasaki (JPN) 260 pt.
2) Adam Ondra (CZE) 204 pt.
3) Kokoro Fujii (JPN) 190 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 400 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 240 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 188 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Cup 2019 - Terza prova a Chongqing (CHN)
(30/04/2019)

Tomoa Narasaki - Manuel Cornu - Anze Peharc
World Cup - Chongqing 2019
Foto © video screenshot
Terza prova della World Cup 2019 a Chongqing (CHN).

Uomini:
Prova molto equilibrata con tre blocchi risolti per tutti gli atleti del podio. Manuel Cornu, alla sua prima vittoria in Coppa del Mondo, ha la meglio su Tomoa Narasaki e Anze Peharc per minor numero di tentativi.

Donne:
Terza vittoria consecutiva per Janja Garnbret che consolida la sua posizione al comando della classifica generale, risolvendo tutti i blocchi di gara. Quattro boulders, ma con più tentativi, anche per Akiyo Noguchi. Tre boulders risolti per Jessica Pilz che si dimostra molto competitiva, non solo nella Lead ma anche nel Boulder.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Michael Piccolruaz 37°, Marcello Bombardi 45°, Stefano Ghisolfi 49°, Francesco Vettorata 61°, Ludovico Fossali 93°.

Laura Rogora, al 37° posto, unica italiana in gara.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Campionato Italiano 2019
(24/04/2019)

Andrea Ebner - Camilla Moroni - Laura Rogora
Campionato Italiano 2019
Foto © Edoardo Limonta
Campionato Italiano 2019 alla BigUP di Cuneo

Uomini
Duello serrato tra i primi due classificati che chiudono tutti i quattro boulders. Michael Piccolruaz (Fiamme Oro Moena) ha però la meglio su Stefan Scarperi (AVS St.Pauls) per minore numero di tentativi.
Terzo posto per Pietro Biagini (Kadoinkatena Genova).

Donne
Percorso netto per Camilla Moroni (Kadoinkatena Genova), già vincitrice della Coppa Italia 2019, con quattro blocchi risolti. Con tre passaggi la seconda e la terza classificata: Andrea Ebner (AVS Brixen) e Laura Rogora (Fiamme Oro Moena).

Photo Gallery

Maggiori dettagli e le classifiche su PlanetMountain.


Podio Uomini

1) Michael Piccolruaz
2) Stefan Scarperi
3) Pietro Biagini
Podio Donne

1) Camilla Moroni
2) Andrea Ebner
3) Laura Rogora
Le classifiche complete su federclimb.it: Maschile e Femminile
World Cup 2019 - Seconda prova a Moscow (RUS)
(14/04/2019)

Shauna Coxsey - Janja Garnbret - Fanny Gibert
World Cup - Moscow 2019
Foto © video screenshot
Seconda prova della World Cup 2019 a Moscow (RUS).

Uomini:
La graduatoria finale si decide soltanto all'ultimo blocco, sul quale Jernej Kruder è l'unico a raggiungere il top, risolvendolo per giunta al primo tentativo. Adam Ondra, fino ad allora in testa, non riesce a superare la zona. Lo stesso per il giapponese Yoshiyuki Ogata che si classifica terzo.

Donne:
Ancora una vittoria per Janja Garnbret che risolve flash tutti e quattro i passaggi. Quattro blocchi anche per Shauna Coxsey e Fanny Gibert, le quali però impiegano una maggior numero di tentativi.

Le foto del podio: Photo Gallery

Gli italiani: Stefano Ghisolfi 39°, Michael Piccolruaz 43°, Francesco Vettorata 58°, Ludovico Fossali 65° e Marcello Bombardi 71°.

Per le donne presente solo Laura Rogora, al 37° posto.


Podio Uomini

1) Jernej Kruder (SLO)
2) Adam Ondra (CZE)
3) Yoshiyuki Ogata (JPN)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Shauna Coxsey (GBR)
3) Fanny Gibert (FRA)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Adam Ondra (CZE) 180 pt.
2) Jernej Kruder (SLO) 131 pt.
3) Yoshiyuki Ogata (JPN) 105 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 200 pt.
2) Shauna Coxsey (GBR) 145 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 120 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Cup 2019 - Prima prova a Meiringen (SUI)
(07/04/2019)

Tomoa Narasaki - Adam Ondra - Rei Sugimoto
World Cup - Meiringen 2019
Foto © video screenshot
Prima prova della World Cup 2019 a Meiringen (SUI).

Uomini:
Si aggiudica la prova Adam Ondra, unico a risolvere tutti i passaggi. Grazie alla sua esperienza di arrampicata in fessura, riesce a risolvere il quarto blocco, fatale a tutti gli altri atleti. Al secondo e terzo posto i giapponesi Tomoa Narasaki e Rei Sugimoto.

Donne:
La spunta Janja Garnbret, dopo un confronto serrato fino all'ultimo blocco con Akiyo Noguchi. Shauna Coxsey, reduce dagli infortuni dello scorso anno, ritorna ad alti livelli e si classifica terza.
Grande assente la giapponese Miho Nonaka, detentrice del titolo 2018, che sceglie di non partecipare alle prime tre prove di Coppa del Mondo a causa di problemi alla spalla.

Photo Gallery

Stefano Ghisolfi è l'unico italiano che riesce ad accedere alle semifinali, nelle quali si classifica al 18° posto. Seguono Marcello Bombardi 25°, Michael Piccolruaz 27°, Francesco Vettorata 93° e Ludovico Fossali 99°.

Le italiane: Camilla Moroni al 23° posto, Anna Borella al 25°, Miriam Fogu al 53°, Laura Rogora al 59°, Giulia Medici al 91°.


Podio Uomini

1) Adam Ondra (CZE)
2) Tomoa Narasaki (JPN)
3) Rei Sugimoto (JPN)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Shauna Coxsey (GBR)

Classifica provvisoria World Cup 2019
Podio Uomini

1) Adam Ondra (CZE) 100 pt.
2) Tomoa Narasaki (JPN) 80 pt.
3) Rei Sugimoto (JPN) 65 pt.
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO) 100 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 80 pt.
3) Shauna Coxsey (GBR) 65 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Championship 2018 - Innsbruck (AUT)
(15/09/2018)

Jongwon Chon - Kai Harada - Gregor Vezonik
World Championship 2018 - Innsbruck (AUT)
Foto © Sytse van Slooten
World Championship 2018 a Innsbruck (AUT)

Due diciannoveni protagonisti al Campionato del Mondo di Boulder: la slovena Janja Garnbret e il giapponese Kai Harada.

Donne:
Janja Garnbret si prende la rivincita dopo il secondo posto in Lead e si aggiudica la gara davanti ad Akiyo Noguchi e Stasa Gejo.
Quattro blocchi molto impegnativi e spettacolari, sui quali solo le prime due atlete riescono a chiudere due top (tre blocchi risolti in totale). Un top per Stasa Gejo e nessuno per le altre tre finaliste.

Uomini:
La gara resta aperta fino all'ultimo blocco, che viene risolto flash da Kai Harada, assegnandogli matematicamente la vittoria. Alla fine sarà l'unico a salire 4 passaggi, due dei quali flash.
La sfida per il secondo posto è tra Gregor Vezonik e Jongwon Chon. Chiudono entrambi con 3 top e 4 zone ma la spunta il coreano per minor numero di tentativi sulle zone.

Photo Gallery


Podio Uomini

1) Kai Harada (JPN)
2) Jongwon Chon (KOR)
3) Gregor Vezonik (SLO)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Akiyo Noguchi (JPN)
3) Stasa Gejo (SRB)
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
World Cup 2018 - Settima prova a Munich (GER)
(25/08/2018)

Akiyo Noguchi - Miho Nonaka - Fanny Gibert
World Cup 2018 - Munich (GER)
Foto © Sytse van Slooten
Settima ed ultima prova della World Cup 2018 a Munich (GER).

Incertezza fino alla fine per l'assegnazione del titolo della World Cup 2018, soprattutto in campo femminile dove la giapponese Miho Nonaka prevale per soli 5 punti sulla connazionale Akiyo Noguchi. Terza la francese Fanny Gibert (quarta in questa gara).
Tra gli uomini la vittoria è per Jernej Kruder davanti a Tomoa Narasaki, che in questa ultima prova non riesce a qualificarsi per la finale. Un giapponese anche sul terzo gradino del podio con Rei Sugimoto.

Entrambi i podi vengono monopolizzati dalle due squadre più rappresentative della stagione: doppia vittoria per la Slovenia, seguita dal Giappone, che però domina nettamente la classifica generale per nazioni con 2269 punti, proprio davanti agli sloveni (1344 pt) e ai francesi (823 pt).

La gara:

Due blocchi risolti per i primi tre classificati. La spunta per una zona in più Gregor Vezonik, rivelazione della stagione. Lo seguono il connazionale Jernej Kruder, assicurandosi il titolo, e l'austriaco Jakob Schubert che oltre ai grandi risultati nella Lead si conferma altamente performante anche in Boulder.

Grande equilibrio anche per il podio femminile con tutti i blocchi risolti dalle prime tre, le quali sembra viaggino ad un'altra velocità rispetto alle altre finaliste che riescono a chiuderne solo uno o addirittura nessuno. Perfetta la prova di Janja Garnbret che sale flash tutti i passaggi. Per pochi tentativi di differenza la giovane Miho Nonaka supera la veterana Akiyo Noguchi, aggiudicandosi la World Cup 2018.

Un breve riassunto della gara su IFSC

Gli italiani:
Gabriele Moroni è 18° e si classifica all' 11° posto generale, con la grande soddisfazione per la vittoria nella prova di Hachioji (Tokio).
Marcello Bombardi 23°, Michael Piccolruaz 39°, Stefan Scarperi 51°.
Tra le donne Andrea Ebner al 51° posto.


Photo Gallery


Podio Uomini

1) Gregor Vezonik (SLO)
2) Jernej Kruder (SLO)
3) Jakob Schubert (AUT)
Podio Donne

1) Janja Garnbret (SLO)
2) Miho Nonaka (JPN)
3) Akiyo Noguchi (JPN)

Classifica Finale World Cup 2018
Podio Uomini

1) Jernej Kruder (SLO) 442 pt.
2) Tomoa Narasaki (JPN) 400 pt.
3) Rei Sugimoto (JPN) 334 pt.
Podio Donne

1) Miho Nonaka (JPN) 500 pt.
2) Akiyo Noguchi (JPN) 495 pt.
3) Fanny Gibert (FRA) 320 pt.
Le classifiche complete sul sito di IFSC: maschile e femminile.
Laura Rogora campionessa del Mondo Boulder Youth A a Mosca
(18/08/2018)

Laura Rogora
World Championship 2018 - Moscow (RUS)
Foto © Eddie Fowke
Un sogno che diventa realtà: Laura Rogora vince il Campionato del Mondo Boulder categoria Youth A a Mosca.
Unica tra le finaliste a chiudere due boulders, per giunta salendoli entrambi flash. Una dimostrazione di grinta e tenacia che vale la vittoria di questo Mondiale.

Photo Gallery

"E' ancora difficile realizzare quello che è successo ieri... Ho sempre sognato di diventare campionessa del mondo ma questo obiettivo sembrava ancora troppo lontano, specialmente nel boulder ma ieri, prima dell'ultimo blocco ho capito che ciò sarebbe stato possibile e questo mi ha dato la giusta concentrazione e motivazione per salire flash la placca. Descrivere cosa ho provato quando ho raggiunto la presa del top è impossibile. Posso solo dire che è stato stupendo.
Un grande ringraziamento a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questi anni."
Pagine
1 2 3 4 5 6 ...
E9
Samsara
King Rock
Kinobi
Il Risuolatore
WildClimb
Varazze The Core Training Finale Climb